PowerGeneration news

29 Power Generation News - 1/2018 A nsaldo Energia da sempre ha fatto dell’innovazione una delle leve più importanti per il suo sviluppo e nel corso dell’anno scorso è stato dato un decisivo impulso al processo di trasformazione digitale di tutto il Gruppo. Anche nell’ambito digitale, la di Ansaldo Energia è quella di mettere la risorsa umana al centro del processo di innova- zione: grazie alla semplificazione delle tecnologie di Industria 4.0 sarà sempre più possibile creare le migliori condizioni per la loro applicazione a supporto del miglioramento della sicurezza, della qualità e della produttività del lavoro. In tale quadro, si è proceduto a consoli- dare e condividere con tutte le società del Gruppo le infrastrutture tecnologiche e le piattaforme applicative che costitui- scono il così detto Backbone 2.0, ossia i sistemi abilitanti delle nuove applicazioni indirizzate dal Piano Impresa 4.0. La prima importante trasformazione digitale riguarda lo sviluppo prodotto, sempre più integrato digitalmente con le attività del service attraverso il Programma Byte2Energy (B2E) che è stato approvato dal MISE e prevede un investimento di 12,5 milioni di euro (con un contributo a fondo perduto del 10%) in tre anni con l’obiettivo di potenziare, con il supporto dell’Università di Genova e del Politecnico di Milano, la capacità di supportare nuovi servizi digitali verso i diversi clienti facendo leva sul Centro Integrato di Monitoraggio e Diagnostica Remota della flotta di circa 300 macchine installate che coordina le I nnovation has always been one of the most important development levers for Ansaldo Energia and over the last year the digital transformation process has been given a strong boost across the entire Group. In the area of digital technology too, Ansaldo Energia has a mission to put human resources at the center of the in- novation process, and with the simplifica- tion introduced by Industry 4.0 technologies, it will become increasingly possible to create the best conditions for their application to support the improve- ment of safety, quality and productivity. In this framework, the technology infra- structure and applications platforms that form the so-called Backbone 2.0, i.e. the systems that empower the new applica- tions addressed to the Business Plan 4.0, have been consolidated and shared with all Group companies. The first important digital transformation concerns product development. This is increasingly integrated at digital level with service activities through the Byte2Energy Programme (B2E), which has been approved by the Italian Ministry of Industry and Economic Development (MISE) and makes provision for an invest- ment of €12.5m (with a non-returnable contribution of 10%) in three years, with the aim of upgrading the ability to deliver new digital services to customers, with the support of Genoa University and Po- litecnico di Milano and leveraging the In- attività delle sedi di Genova, Baden (Sviz- zera), Rheden (Olanda) e Jupiter (Florida, USA) garantendo una copertura h24/7 giorni a settimana. Il Progetto B2E prevede lo sviluppo di una Piattaforma IoT che permetterà di erogare servizi di Asset Optimization e Predictive Maintanance in grado di ge- nerare significativi benefici in termini di ri- sparmio di tempi e costi per Ansaldo Energia e i suoi clienti e al tempo stesso contribuendo a preservare la Cyber Se- curity di tali Infrastrutture Critiche. Il Pro- gramma B2E promuove inoltre un sempre maggior utilizzo dell’Additive Manufacturing in particolare attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie, quali la Robotics Inspection per aumentare le capacità sul campo di Ansaldo Energia e portare benefici im- mediati al Cliente (vedi articolo Idlir). Nell’ambito poi del processo manifattu- riero, il Cluster Fabbrica Intelligente (CFI) ha gestito, per conto del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), la selezione degli Impianti Faro del Piano Impresa 4.0 che ha portato alla selezione di An- saldo Energia come il primo Lighthouse Plant a oggi finalizzato (peraltro l’unico di proprietà italiana tra i primi quattro se- lezionati dal CFI). Ansaldo Energia investirà complessiva- mente 14M€ in un Piano triennale di Ri- cerca e Sviluppo basato sullo sviluppo e applicazione delle principali tecnologie digitali del Piano Industria 4.0 all’intero processo manifatturiero dei suoi due siti produttivi di Genova. The digital transformation of Ansaldo Energia La trasformazione digitale di Ansaldo Energia Focus

RkJQdWJsaXNoZXIy MjY5NzM=